Articolo

Le Interviste di KF Italia - Oggi parliamo con Budilicious

👤scritto da Gian Bass 0 Commenti 📅26 novembre 2018

Oggi abbiam deciso di spingerci fuori il circuito di Keyforge e chiedere che ne pensano altri esperti di giochi e abbiam avuto l’onore di intervistare uno dei maggiori streamer italiani per quel che riguarda i giochi di carte in versione digitale, stiamo parlando di Budilicious.

Ciao Budi! Prima di tutto grazie mille per il tempo concessoci, ti chiederei di fare una tua breve presentazione per chi non ti conosce.

Ciao! Mi presento, sono Budilicious e sono uno streamer di ogni tipo di gioco di carte in digitale, streammo prevalentemente Hearthstone e MTGArena.

 

E ora passiamo al sodo…KeyForge.. L’hai provato? Da quanto lo aspettavi e come ne eri venuto a conoscenza?

L'ho provato ovviamente! Il mio primo mazzo è : “Bandita” Speleologa di Saccofangoso.
Mi tengo sempre aggiornato sulle nuove uscite in questo campo in quanto sono socio del negozio di mio fratello a Lucca, il “Jolly Troll Lucca” e sapevo che l'attesa per Keyforge era tanta...

 

Quale pensi che sia la cosa più importante di questo gioco a livello di strategia? 

Credo che siano due i punti di unicità a livello di gioco di Keyforge: L'unicità dei mazzi e la particolare condizione di vittoria che consiste nel forgiare le famose 3 chiavi e non “sconfiggere l'avversario” come avviene nella maggior parte degli altri giochi di carte.

 

Hai mai giocato altri giochi in cui l’obiettivo non sia sconfiggere l’avversario facendolo scendere di punti vita ma raggiungere degli obbiettivi prima di lui?

No, come dicevo questa è una novità interessante riguardo al gioco, si può rinunciare al Board Control a favore di giocate volte a guadagnare più ambra, questa è una cosa molto interessante a livello strategico.

 

Quanto pensi che incida la memoria in un gioco come Keyforge?

Il giusto in realtà, credo sia importante conoscere più che altro tutte le carte del gioco per poter pianificare le proprie strategie e organizzare la difesa contro le giocate degli avversari.

 

Quale pensi che sia il target di questo gioco? Perché potrebbe interessare anche giocatori come te?

Il target  è molto ampio, che è ottima cosa per un nuovo gioco, con solo 10 Euro ti puoi comprare un mazzo e partecipare subito a qualsiasi tipo di evento.
Le regole poi non sono così complicate quindi penso sia un gioco che vada bene sia per i giocatori di carte più esperti, sia per quelli che adesso si stanno avvicinando a questo mondo.

 

In che modo pensi che la community possa influire nel bene e nel male su un gioco come questo?

Le community come sempre influiscono sia con spunti positivi, sia con spunti negativi. Quello che gli sviluppatori di Keyforge devono fare è mantenere il gioco sempre divertente, solo così avrà futuro.

 

Sarebbe applicabile la “unique deck” strategy anche ad altri giochi? Cosa potrebbe dare in più o in meno?

L'unicità dei mazzi è la grande novità di Keyforge, ma è un gioco studiato apposta per proporre questa idea innovativa. Non è possibile attuare una strategia del genere a giochi già strutturati come Magic o Hearthstone.

 

Come vedi il fatto che il deckbuilding, una delle attrattive principali di MTG e HS, in questo KeyForge è stato completamente sostituito dall'attività di "ottimizzazione mazzo"?

A me piace tantissimo l'idea, spesso il deckbuilding anche in Magic e Hearthstone si riduce ai primi giorni di una nuova espansione e poi prevale il Netdecking. Ad alcuni giocatori in realtà dà fastidio non poter deckbuildare, vedremo se riusciranno a far cambiare idea anche ai deckbuilder più accaniti.

 

Cosa prevedi nella scena competitiva per questo gioco? Se mai ci sarà modo di streammare le partite in maniera digitale lo porterai mai sui tuoi canali?

Io spero che ci sarà la possibilità di far vedere al mio pubblico KeyForge in stream. Magari con una bella piattaforma online su cui far vedere il gioco..... Chissà.....

Grazie mille per la pazienza e le risposte da Grande Mago!!!

 

Articoli correlati