Articolo

A volte ritornano

👤scritto da Arlo 0 Commenti 📅02 maggio 2019

I primi rumors sulle carte che si trovano nei mazzi dell'Era dell'Ascensione segnalano un possibile nerf alla casa Dis, che potrebbe avere un carattere autodistruttivo, sempre con controllo Æmber ma con alcuni tratti depotenziati. Cerchiamo di capire se è davvero così o il nuovo set ci riserverà altre sorprese.

Vecchi e Nuovi Dis: qualcosa sta cambiando?

Nel Richiamo degli Arconti, Dis punta a limitare le giocate avversarie: da Imp delle Braci che consente di mettere in gioco massimo due carte all'avversario, a Succube che limita di uno le carte da pescare a fine turno, passando per Tentacus che fa pagare allo sfidante un'Æmber per usare un artefatto e Frusta dei Sogni Infranti che aumenta di 3 il costo all'avversario per forgiare il turno successivo.

Troviamo alcuni indizi del medesimo potenziale già in Streke, creatura di forza 2, elusiva, che quando non è posizionata su un fianco ha lo stesso effetto di Succube (l’avversario pesca una carta in meno ogni turno).

Seppur con un valore di forza minore e l’effetto che potrebbe non attivarsi sempre, la caratteristica di elusione le dà comunque qualche chance di permanenza nel board.

Lascia (negli scarti) o Raddoppia

Se siete amanti dell'azione, ecco a voi una carta azione nuova e molto interessante per ampliare le combo su Dis.

Exhume: grazie a questa carta potrete scegliere una creatura dagli scarti e giocarla come se fosse appartenente alla Casa attiva nel turno di gioco. Con un'Æmber immediata incassata. Wow!

L'avversario vi ha appena eliminato dal board una creatura fastidiosa come quelle viste appena sopra? Exhume la rimette in gioco subito, complicando il suo turno successivo e rallentandolo.
In più, il vantaggio diventa esplosivo perché si può scegliere qualsiasi creatura di ogni casa del mazzo, purché giocabile ovviamente.

In un mazzo abbondante di creature dagli effetti potenti ma con poca forza e armatura, che spariscono in fretta, beh, questa carta riesce a riportarne una sul tavolo e mettere in crisi l'avversario che pensava di essersene liberato!

È come se Exhume consentisse di avere una doppia copia in mano di creature molto potenti ma che difficilmente si trovano in doppia copia nel mazzo, superando il cosiddetto limite alle carte gemelle troppo forti per essere in due.

Una carta riciclona

Exhume si presenta quindi come un'azione molto potente, perché recuperare dagli scarti (e vai col riciclo!) fa parecchio gola.

Lo abbiamo già visto e sperimentato: Alzati! , Archeologo del Novu , Cavaliere della Morte , Faygin e le tante selvagge Imitazione , Ricrescita , Adunata del Branco , Seme di Nepente , Strega dell’Occhio sono carte che interagiscono spesso in maniera vincente nei mazzi del Richiamo degli Arconti.

Pensate ad uno Stregone Cacciatore ormai negli scarti e che rimarrebbe lì fino ad aver utilizzato tutto il mazzo e sperando di ritrovarlo solo grazie ad una nuova pescata fortunata. Con Exhume e qualche creatura Dis in mano da calare subito dopo, in una mano portiamo a casa Æmber facili per forgiare in men che si dica.

Oppure, prendete ad esempio Restringuntus , tanto potente nel governare le giocate altrui, quanto debole e incapace di resistere agli attacchi e rimozioni avversarie.
Calato in una situazione poco solida ed eliminato quindi in fretta dall'avversario, il buon giocatore che è in noi non perderà tempo a riprenderlo in mano e calarlo, chiamando la casa su cui l'avversario non ha più molte chance da giocarsi. La vittoria è così dietro l'angolo!

A confronto

Alterazione di Fase ha caratteristiche simili ad Exhume perché consente di giocare una carta non della Casa attiva ma non porta in dote Æmber. Inoltre la carta deve già essere nella tua mano. Non trascuriamo questo secondo aspetto: è ciò che rende Exhume una carta fantastica.

Una carta che potrebbe anche attivare un diverso stile di gioco in chi cerca di massimizzare le carte in mano e aspetta il turno buono per giocarle quando davvero serve.

Avendo Exhume dalla nostra, perché attendere il momento buono per giocare Chota Hazri per forgiare nel corso del turno, quando puoi scartarlo e riprenderlo grazie a Exhume quando le Æmber nella tua riserva sono abbastanza per poterne utilizzare gli effetti?

Oppure, che problema c'è a scartare un Drago Kelifi e poi riportarlo nella mano quando il contesto lo rende giocabile? Insomma, un'arma come questa nel mazzo rende certe scelte meno dolorose e amplia le possibili interazioni tra case diverse.

Velenosi ma non sempre

Parliamo di un’altra carta: Spyyyder. Una creatura dal tratto Demone con forza 2, dotata di Schermaglia (non riceve dunque danni quando attacca) e che acquisisce l'abilità Veleno quando attacca una creatura su un fianco.
A prima vista Spyyyder ricorda Inka il Ragno nella sua raffigurazione (e rarità), in realtà ha maggiore somiglianza con Maldiluna .

Questa creatura Dis diventa infatti pericolosissima contro nemici senza armatura su un fianco, perché qualunque danno causi, li elimina dal board grazie a Veleno.

Maldiluna però vince il confronto diretto, perché ha sempre Veleno come abilità e in combattimento consente pure di rubare un'Æmber.
Il vero vantaggio di Maldiluna rispetto a Spyyyder è quindi la possibilità di colpire con Veleno qualunque creatura. Perché in un ambito competitivo dovremo aspettarci avversari in grado di giocare le carte con un ordine tale da proteggere quelle più impattanti.

Proteggerle, quindi, non mettendole su un fianco, se avete nel mazzo Spyyyder. Questa creatura rimane comunque una carta valida perché, che le carte avversarie sul tavolo siano una o dieci, ecco, almeno una creatura da avvelenare c'è, a meno che il board sia sgombro! Ad inizio partita, poi, può sicuramente mettere in allarme e condizionare il gioco dell'oppo.

Conclusione

In attesa delle prossime rivelazioni, rimanete connessi su KeyForgeItalia. Con le nostre analisi vi terremo aggiornati non appena disponibili informazioni e immagini delle nuove carte. A presto!

Articoli correlati