Una carta viene distrutta quando un effetto dice di distruggerla, quando viene sacrificata o, nel caso delle creature, quando ha danni pari o superiori alla sua Forza. Una carta messa negli scarti dalla mano o dal mazzo o dagli archivi non si considera distrutta. La distruzione di una carta avviene in diversi passaggi. 1. La carta viene marchiata per la distruzione. Considera che a questo punto, qualunque cosa accada, la carta resterà marchiata finché non lascia il gioco. L’unica eccezione sono gli effetti di sostituzione che si sostituiscono, appunto, alla distruzione e quindi la annullano, rimuovendo anche il marchio. 2. Se la carta ha effetti Distrutto, questi si risolvono, nell’ordine deciso dal giocatore attivo. Tieni conto che se una carta ha più effetti Distrutto e uno di questi le fa lasciare il gioco, ad esempio rimettendola in mano al proprietario, o è un effetto di sostituzione che rimuove il marchio per la distruzione, gli effetti Distrutto di quella carta non ancora risolti non si potranno più risolvere. 3. La carta, se è ancora in gioco e ancora marchiata per la distruzione, viene tolta dal gioco e messa in cima alla pila degli scarti del suo proprietario. Considera che anche se la carta ha già lasciato il gioco (ma NON se le è stato rimosso il marchio) a questo punto si considera comunque distrutta. 4. Se ci sono in gioco effetti del tipo “Dopo che (o Ogni volta che) una creatura è stata distrutta...”, si risolvono nell’ordine deciso dal giocatore attivo. -- Quando si verifica una distruzione di massa, ovvero quando più carte vengono distrutte contemporaneamente, il giocatore attivo decide in quale ordine risolvere gli effetti Distrutto (volendo può anche risolvere il primo effetto Distrutto di una carta che ne ha due o più, poi quello di un’altra, poi il secondo della prima, ecc.), e deciderà in quale ordine staranno le carte una volta messe nelle relative pile degli scarti, ma NON deciderà in che ordine vengono distrutte o in che ordine lasciano il gioco: lo faranno sempre tutte nello stesso momento. Eventuali abilità “Dopo che/Ogni volta che una creatura viene distrutta...” presenti sulle carte coinvolte dalla distruzione di massa non si potranno risolvere, perché quelle carte saranno già negli scarti anche loro nel momento in cui dovrebbero farlo, e una carta deve essere in gioco per poter risolvere una qualunque abilità. Una creatura marchiata per la distruzione è tecnicamente ancora in gioco finché non viene distrutta del tutto, perciò può essere scelta come bersaglio di altri effetti (tranne effetti che cerchino di distruggerla o sacrificarla), inclusi effetti che la rimandano in mano, archiviano, ecc. (ma sarà comunque considerata distrutta) e può perfino acquisire delle abilità. Se, però, acquisisce in qualche modo nuove abilità Distrutto, non sarà in grado di risolverle.

Elenco carte (totale 71)